Regione Umbria: Contributi a fondo perduto per creare e sostenere start-up e spin-off innovative

Brevetti Start Up

La Regione Umbria concede fino a 200 mila euro di contributi a fondo perduto per sostenere la creazione di PMI innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e valorizzazione economica dei risultati della ricerca e dello sviluppo di nuovi prodotti e /o processi

Il bando è aperto a tutte le start-up ad alto contenuto tecnologico, le spin-off aziendali e le spin-off accademiche ad elevate conoscenze scientifiche che siano costituite come società di capitali (comprese le srl uni personali, le srl semplificate e le imprese cooperative) da non più di 36 mesi alla data di presentazione della richiesta di agevolazione.

I progetti presentati dalle PMI saranno ritenuti ammissibili se in possesso di tutti i seguenti requisiti:

– Innovatività

– Validità tecnico-economica progetto

– Equilibrio finanziario

– Pertinenza del progetto con Scienze della vita, l’Agrifood, la Chimica verde, Fabbrica Intelligente /Aerospazio, Energia che caratterizzano il sistema produttivo regionale

Per essere definita innovativa, l’impresa proponente deve soddisfare una delle seguenti condizioni:

  1. A) Basarsi sullo sfruttamento di un brevetto (di cui il richiedente deve essere titolare o licenziatario)
  2. B) Avere stipulato un accordo di collaborazione scientifica con università, enti di ricerca, centri di ricerca pubblici
  3. C) Avere nella compagine societaria investitori istituzionali o informali specializzati nel finanziamento di nuove iniziative imprenditoriali ad alta tecnologia (società di venture capital, business angels).

Le spese complessive ammissibili, che vanno dalle spese di costituzione della società, Spese di locazione dei laboratori, Macchinari, attrezzature all’acquisizione del brevetto e al costo del personale dipendente, devono essere comprese fra 30 mila e 500 mila euro.

Il contributo a fondo perduto concedibile è pari al 40% delle spese complessive ammissibili, ed è dunque compreso fra i 12 mila e i 200 mila euro.

Le domande per il bando per start-up e spin-off innovative possono essere presentate fino al 30 dicembre 2016.

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *